CATEGORIES > VIDEO

NYFW Diary

seen on Grazia.it

By now it's like being at home… I lost count of the times I visited the city of thousand views and thousand opportunities, this year. I discovered America and I think I'm not the only one stealing set phrases around or singing “New York, New York” under the shower. Close to a month which still smells like summer, for Women's Fashion Week I couldn't resist throwing myself from the highest skyscraper to feel like an integral part of the burning city's boiling asphalt. Step by step, rush after rush, I went through the thousand meetings the city and #nyfw offered.

I came back home with the clear idea that for next spring/summer, women will be elegant like cats: moving through the crowd with sinuous steps, chic, fresh and never ordinary. Adorned with flowers covering dresses which reveal the body in a modern way, just like on the catwalk of American designer Milly, who mixes Italian fabrics, technology and comfort with a very feminine silhouette, presenting an authentic contemporary woman.

You could smell air of France – French Riviera of the '60s, to be more precise – which becomes an ideal destination for Tory Burch's collection, who dresses up women with wicker baskets full of freshly-picked flowers. Mini-dresses to dance barefoot on the beach, embroidery and printed silk organza, floral accessories to have everything at your fingertips, and three centimeter-heels for a new ladylike summer proposal.

A real revolution in beauty as well, with light fragrances and nude-look make up. A subtle look which makes us feel more self-confident, painting our lips cherry pink and peach orange, just like in the newly-launched Micheal Kors' make up collection. Smiles, kisses on the cheeks, refreshing drinks, known faces and new ones to keep an eye on, quick-fire shutter clicks, interviews, clothes thrown on the bed and worn out heels are as usual only some of the ingredients of this energizing shake called New York Fashion Week.

->You can see the article on Grazia.it 

Oramai era come sentirsi a casa, non conto più le volte che ho visitato questo ultimo anno la città dalle mille canzoni, dalle mille vedute, dalle mille opportunità. Ho scoperto l' America e penso di non essere l' unica a rubare frasi fatte in giro per il mondo o a canticchiare NewYork NewYork sotto la doccia. A ridosso di un mese che profuma ancora di Estate non ho resistito e per la settimana della Moda femminile mi sono buttata giù dal grattacielo più alto per sentirmi parte integrante dell' asfalto bollente di questa città che brucia. Passo dopo passo, corsa dopo corsa mi sono fatta spazio tra i mille appuntamenti che la città e la sua settimana della moda #nyfw ha da riservarti. A gran voce tra me e me torno a casa con l' idea che per la prossima Primavera / Estate 2014 la donna torna con passo felino ad essere elegante, chic tra la folla, sinuosa nel portamento, mai scontata e fresca. Adorna di fiori che percorrono vestiti succinti ma in chiave moderna come per la collezione dell' Americana Milly che , ricercati i tessuti Italiani presenta la vera donna contemporanea di oggi mimando tessuti tecnici e comfy a silhouette estremamente femminili.

Si respira aria di Francia, per l' esattezza la Costa Azzurra dei fine anni '60 diventa meta Onirica per la collezione di Tory Burch che adorna la donna di cesti in vimini pieni di fiori appena raccolti. Mini dress per ballare in spiaggia a piedi scalzi con ricami embroidery e organza di seta stampata, accessori floreali per avere tutto a  portata e scarpe con tacco tre per una nuova proposta estiva che fa spazio ad una donna più adulta. Una rivoluzione anche nel beauty che profuma l' aria di essenze trasparenti e riempie le nostre trousse di trucchi nude-look. Un “vedo e non vedo” che ci fa sentire più sicure di noi e che colora le nostre labbra di rosa ciliegia e arancio pesca come la collezione, da poco inaugurata, dei prodotti Make Up di Michael Kors. Sorrisi, baci sulle guance, bibite rinfrescanti, facce già viste e nuovi volti da tenere sott' occhio, scatti a ripetizione, interviste, vestiti buttati sul letto e scarpe dai tacchi consumati…come sempre solo alcuni degli ingredienti di questo frullato energizzante che è la New York fashion week.

Photographer: Eleonora Carisi
09/21/2013

0 Comments:
Add a comment