CATEGORIES > LIFESTYLE & ART
ENGLISH - ITALIANO

MATRICE by GIUSEPPE PENONE and FENDI

Poor Art, the richest Art

Fendi inaugura il 26 Gennaio 2017 la personale di Giuseppe Penone dal titolo “Matrice” nei minimali spazi del Palazzo della Civiltà Italiana a Roma, fino al 16 Luglio.

fendi-matrice-rome

Dopo il restauro della Fontana di Trevi, il mecenatismo della maison romana Fendi avanza fiero. Le opere ospitate nei suggestivi spazi del Palazzo della Civiltà Italiana sono il frutto del lavoro di Giuseppe Penone, uno degli artisti contemporanei italiani più in voga. Scultore radicale e progenitore dell’Arte Povera, Penone espone più di 50 opere assemblate in diversi periodi della sua carriera artistica insieme ad opere create appositamente per la mostra. Legno, cera, metalli, marmo e pelle, sono solo alcuni dei materiali utilizzati dall’artista per celebrare il fascino delle forze trasformanti della natura.

La mostra “Matrice” prende il nome da una delle opere più famose di Penone, risalente al 2015: una composizione di rami potati e bronzo, la quale crea un’interessante conversazione tra la vita e l’uomo, sottolineando la relazione che entrambi hanno con il tempo ed il divenire. Matrice è stata curata da Massimiliano Gioni, ex direttore della Biennale di Venezia e direttore artistico del New Museum. Dunque, oltre a parlare di grandi nomi dell’Arte, è interessante sapere che questo è il primo evento artistico indetto da Fendi, nonché la prima esibizione di Penone nella Capitale.

fendi-matrice-rome

Sono impressionanti le collezioni di sculture in legno nelle due stanze del Palazzo: enormi rami di albero intersecati tra loro e mixati a materiali grezzi.

In piedi, al di fuori del Palazzo si può invece ammirare – a discapito della maestosa facciata fascista di Palazzo Fendi – “Abete”, un’ irriverente installazione composta da una serie rigidi tubi di rame filato attorcigliati ad un esile albero privo della maggior parte dei suoi rami naturali. Una chiara denuncia del rapporto morboso tra uomo, natura e industrializzazione.

Con questa esibizione, Fendi ancora una volta prosegue nella valorizzazione e nel sostegno delle più alte espressioni della cultura contemporanea unendo due de savoir-faire più forti di sempre: la Moda e l’Arte. Presto verrà svelata al pubblico un’opera commissionata da Fendi a Giuseppe Penone e successivamente donata alla città di Roma. Una celebrazione continua di quello che è creatività e dialogo artistico.

fendi-matrice-rome

fendi-matrice-romefendi-matrice-rome

“Gli alberi ci appaiono solidi, ma se li osserviamo attraverso il tempo, nella loro crescita, diventano una materia fluida e plasmabile. Un albero è un essere che memorizza la sua forma e la sua forma è necessaria alla sua vita, quindi è una struttura scultorea perfetta, perché ha la necessità dell’esistenza”spiega Giuseppe Penone.

 

Photo courtesy of: Fendi press office.

 

Author: Alessandro Roccia.

7 febbraio 2017

0 Comments:

Add a comment

Related Posts